Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie..

Preferenzecookies
Categorie Blog
Prodotti consigliati
PEC Domicilio Digitale

PEC Domicilio Digitale

La PEC al costo di una raccomandata per comunicare con PA e Aziende con pieno valore legale. Invii senza limiti e senza costi aggiuntivi.

Acquista
IN OFFERTA
PEC Legalmail Standard

PEC Legalmail Standard

Richiedi Legalmail Standard, la casella PEC InfoCert con 2 GB ed Archivio di Sicurezza incluso.

Acquista
Firma Digitale per la Pubblica Amministrazione PA

Sei un Comune oppure un Ente della Pubblica Amministrazione? Scopri le nostre offerte sul portale della PA Acquisti in rete!

Approfondisci
velocità di consegna della Firma Digitale Eidas Infocert e Aruba GUIDE E FAQ

Hai dei dubbi? Cerca le risposte alle tue domande sulla PEC nella sezione Guide e Faq

Vai alle sezione

Come fare la disdetta del contratto Telecom via PEC

Data: 04 Gennaio 2023
Tempo di lettura: 5 min

Disdetta della linea fissa Telecom via PEC per clienti privati e Business

Come avviene per le altre compagnie telefoniche, è possibile richiedere la risoluzione di un contratto Telecom tramite diversi canali di comunicazione, che vanno dalla Raccomandata A/R alle procedure guidate online o tramite Servizio Clienti 187. 

Uno dei metodi più sicuri, veloci ed efficaci per inviare una disdetta resta comunque la PEC, che ha piena validità legale e permette, tra le altre cose, di avere prova dell’avvenuta consegna del messaggio. Vediamo allora perché scegliere la PEC e come fare la disdetta della linea Telecom via PEC.

Disdetta Telecom con PEC: quando inviarla

Telecom, o TIM, è una delle principali compagnie telefoniche operanti in Italia: con un’offerta che  va dai servizi di telefonia fissa e mobile alla televisione via cavo, Telecom gestisce oggi oltre 30 milioni di utenze, detenendo quasi il 30% delle SIM totali sul mercato (dati AGCOM 2021). 

La concorrenza però non sta a guardare, e quindi può capitare di intercettare una promozione più allettante e di voler cambiare operatore. Oppure può capitare, per un motivo o per l’altro, che non si sia pienamente soddisfatti del servizio Telecom e si intenda terminare il rapporto in essere con l’azienda. 

Si desidera semplicemente cambiare operatore si può anche evitare di inviare la disdetta: si può in questo caso contattare direttamente il nuovo gestore, comunicargli il codice segreto Telecom (che si trova all’interno della bolletta Telecom) e lasciare che sia il nuovo operatore a occuparsi delle pratiche. In tutti gli altri casi, e quando il contratto è stato sottoscritto da meno di 14 giorni, è necessario invece procedere con la risoluzione del contratto tramite disdetta o recesso.

Tra i vari modi con cui è possibile fare la disdetta Telecom, gli unici che garantiscono la validità legale delle comunicazioni sono la Raccomandata A/R e la PEC, che permettono di avere prova certa della data di trasmissione e ricezione del messaggio, nonché dell’integrità del suo contenuto. 

L’indirizzo PEC per la disdetta Telecom Italia

Se si decide di utilizzare la Raccomandata A/R, l’indirizzo a cui inviare la disdetta Telecom è: TIM - Casella Postale 111, 00054 Fiumicino (Roma). Se invece si sceglie la PEC, esistono due opzioni: 

Come specificato nelle Condizioni Generali d’Uso Telecom, alla PEC va allegata copia del documento d’identità del richiedente.

La disdetta della linea fissa Telecom a mezzo PEC

Salvo particolari offerte e specifiche, la durata del contratto TIM Fisso è di 24 mesi, dopodiché - in assenza di disdetta - il contratto viene rinnovato a tempo indeterminato. In ogni caso, il cliente è comunque tenuto a pagare il corrispettivo dei servizi fruiti fino alla data di efficacia della disdetta. 

I tempi per la disdetta della linea fissa Telecom con PEC sono di circa 30 giorni nel caso in cui sia richiesta la disattivazione dell’utenza, mentre per il passaggio ad altro operatore sono sufficienti 10 giorni. 

In ogni caso, per effettuare la disdetta di Telecom fisso via PEC è sufficiente inviare - rigorosamente dalla propria casella di Posta Elettronica Certificata - un’email a uno degli indirizzi riportati sopra, allegando una copia del documento di identità e il modulo di recesso TIM compilato in ogni sua parte. 

Cosa scrivere nella PEC di disdetta Telecom privati

Il modulo per la disdetta Telecom via PEC messo a disposizione dall’azienda è scaricabile sul sito di Tim. Non è però necessario utilizzare il modulo di Tim per fare la disdetta via PEC: l’importante è che la richiesta venga compilata dal titolare dell’utenza telefonica, che riporti tutti i dati identificativi dell’utente, il numero della linea telefonica e la data a partire dalla quale si intende rinunciare ai servizi Telecom.

Nel caso di una disdetta Telecom per decesso, la PEC deve essere inviata da uno degli eredi del titolare dell’utenza, e contenere - meglio se anche nell’oggetto dell’email - l’indicazione del motivo per cui si intende cessare la linea. Se si vuole recedere dal contratto a causa di disservizi e malfunzionamenti del servizio, la cosa va specificata nella forma di reclamo scritto.

Se si sta recedendo da un contratto con telefono o modem a noleggio, inoltre, andrà specificato in coda l’impegno a restituire tutti gli apparecchi entro 30 giorni dalla data di cessazione della linea, con indicazione dell’indirizzo fisico a cui si intende inviare il materiale.

La disdetta Telecom Business via PEC

Professionisti e clienti con Partita IVA possono scegliere tra diverse opzioni per disdire il proprio contratto, tra le quali:

  • accedere all’Area Clienti TIM Business;
  • inviare una Raccomandata A/R alla casella postale indicata sopra oppure all’indirizzo indicato in fattura per clienti di rete mobile;
  • recarsi presso un centro TIM abilitato.

Ovviamente anche i clienti TIM Business possono fare disdetta Telecom tramite PEC. L’indirizzo PEC Telecom per la disdetta dei contratti di questo tipo è telecomitalia@pec.telecomitalia.it. Nella comunicazione di disdetta è necessario - come specificato dall’azienda - indicare il contratto, l’offerta e l’opzione da cui si intende recedere. 

È inoltre richiesta copia del documento d’identità del Rappresentante Legale o del Titolare del contratto, da allegare alla richiesta.

Disdetta Telecom Italia tramite PEC entro 14 giorni

In presenza di un contratto sottoscritto da meno di 14 giorni, è possibile esercitare il cosiddetto diritto di recesso o di “ripensamento”: quando si sottoscrive un contratto a distanza, o comunque al di fuori dei locali dell’esercizio commerciale, il cliente può sciogliere unilateralmente il contratto senza alcuna penale, purché entro il termine massimo di 14 giorni dalla data della stipula.

Il modulo per la disdetta Telecom PEC entro 14 giorni è scaricabile all’interno della sezione Moduli del sito di Tim. Nonostante Telecom suggerisca di inviare il documento all’indirizzo email documenti187@telecomitalia.it, quando si tratta di comunicazioni ufficiali è sempre consigliabile preferire la PEC a una casella email tradizionale. 

Disdetta Telecom: perché scegliere la PEC

Inviare un’email ordinaria dal proprio account personale, così come indirizzare la comunicazione a un semplice indirizzo corporate come quello indicato dall’azienda nel modulo descritto sopra, significa inoltrare un messaggio che non ha alcuna validità legale, e che non può essere opposto a terzi nel caso di controversie.

L’Associazione dei Consumatori Altroconsumo, a tale proposito, ha raccolto negli anni diverse segnalazioni in materia di disdetta del contratto Telecom tramite PEC. Secondo quanto riportato da alcuni utenti che si sono rivolti ad Altroconsumo, la disdetta Telecom PEC viene a volte “ignorata” dall’azienda. 

Secondo i reclami degli utenti, il rischio è che la propria richiesta venga presa in carico in ritardo rispetto ai tempi desiderati, e che quindi ci si veda recapitare diverse fatture per consumi effettivamente avvenuti dopo la data in cui si crede di aver richiesto la disdetta. Se si sceglie un canale di comunicazione diverso da PEC o Raccomandata A/R, in sostanza, non si potrà in alcun modo far valere la data d’invio della disdetta.

Disdetta Telecom: i costi e la riconsegna degli apparecchi

La disdetta della linea Telecom, via PEC o Raccomandata che sia, ha dei costi ben precisi: per le linee Adsl è richiesto un costo di disattivazione di 35,18 euro, mentre per le linee in fibra ottica i costi arrivano a 99 euro. Il passaggio ad altro operatore ha un costo di 5 euro.

Come anticipato sopra, nel caso di disdetta anticipata, andranno aggiunti ai costi 10 euro per ogni mese di anticipo sulla fine naturale del contratto. Se si hanno inoltre telefoni, cellulari, modem o altre apparecchiature in comodato d’uso, questi dovranno essere restituiti a TIM entro 30 giorni dalla cessazione della linea. 

I centri TIM abilitati alla riconsegna dei dispositivi si trovano a Roma, Milano, Napoli, Palermo e Treviso. È anche possibile inviare il materiale, accompagnato da opportuna documentazione, all’indirizzo: Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc, 27015 Landriano (PV).

 

Hai bisogno di una casella PEC?

Richiedila su Legalmailpec,

con archivio di sicurezza e SMS di notifica

RICHIEDI PEC

Disdetta contratto Telecom: perché scegliere la PEC

Post ed Articoli Correlati